Azienda
  • stampa pagina
  • segnala

Azienda

Azienda

Gemata S.p.A. nasce nel 1971 come officina meccanica per la manutenzione di macchine per l’industria conciaria, e dopo pochi anni inizia con la costruzione propria di macchine per la lavorazione di pelli ovo caprine e successivamente con le prime macchine a rullo


E’ nel 1992, con il rinnovo del proprio staff aziendale, che ha inizio la crescita e l’espansione dell’azienda che passa da un fatturato di 6 miliardi di lire ottenuto con 37 dipendenti agli attuali 34,5 milioni di euro con 126 dipendenti.


L’azienda è divenuta in poco tempo leader nel mondo fra i costruttori di macchine per la rifinizione delle pelli, grazie alla ricerca di prodotti innovativi, che uniscono alle elevate prestazioni un notevole risparmio in consumo di prodotti chimici con un immediato beneficio economico per il cliente ed un conseguente ridotto impatto ambientale.

Gemata R&D

Nel 2001 Gemata ha acquistato il marchio FBP, assorbendo parte del personale dell'azienda, intraprendendo così una nuova strada nella progettazione e produzione di impianti automatici per la movimentazione, il trasporto, la selezione e lo stoccaggio delle pelli.


Nei primi mesi del 2002 l’azienda ha avuto un’importante evoluzione, ha modificato il vertice societario con l’ingresso di nuovi imprenditori di provata esperienza e capacità economiche.


Nell’aprile 2003 Gemata ha acquisito la concorrente Rollmac S.p.A; in seguito all’acquisizione l’azienda ha incrementato la ricerca e lo sviluppo negli impianti per il finissaggio dei tessuti ed ha intrapreso lo sviluppo di nuove macchine innovative per la smaltatura e satinatura del vetro piano.


Nel giugno 2004 Gemata con la partecipata Gemata do Brasil ha aperto una sede produttiva a San Leopoldo, nel sud del Brasile.


Nel 2007 Gemata ha acquisito l’azienda Linta S.p.A e nel 2008 ha riprogettato l’intera gamma delle macchine spaccatrici aumentandone gli standard qualitativi e produttivi.


Nel 2008 Gemata con la partecipata Gemata Industry India Pvt. Ltd. ha acquistato 23.000 m2 di terreno a Ranipet in India per la realizzazione di un impianto produttivo.

Azienda

La chiave del successo di Gemata va ricercata nell’elevata professionalità di tutto il personale e nel nuovo modello organizzativo: tutto il processo aziendale è orientato alla percezione dei bisogni del potenziale cliente ed alla loro traduzione in modo rapido, economico ed efficace, in un prodotto che li soddisfi e che viene costantemente monitorato e migliorato. In quest’ottica è coinvolta l’intera azienda, tutto il personale è motivato e chiamato a collaborare partecipando a corsi e seminari di aggiornamento per accrescere le proprie conoscenze.


Tutti i prodotti vengono progettati all’interno dell’azienda da un ufficio ricerca e sviluppo e testati prima nella sala prove e sperimentazione interna e successivamente presso primari clienti del settore con i quali è stata instaurato un stretto rapporto di collaborazione.


Gemata è stata la prima azienda nel settore dei costruttori di macchine per conceria ad ottenere:

  • nell’aprile 1999 la Certificazione di qualità ISO 9002
  • nel luglio 2001 la Certificazione ambientale ISO 14001
  • nel giugno 2003 la Certificazione di qualità ISO 9001:2000
  • nel luglio 2009 la Certificazione di sicurezza Lavoro Sicuro.
Azienda

La qualità è un fattore fondamentale per Gemata. Tutti i modelli prodotti si distinguono infatti per l’alto grado di precisione costruttiva, per l’impiego di materiali di alta qualità, per la facilità e la stabilità di regolazione che garantiscono rapidità e semplicità operativa e permettono di utilizzare tutta la potenzialità produttiva delle macchine in condizione di grande affidabilità nel tempo.


Fra gli elementi di forza di Gemata va segnalato che:

  • nelle attività  di ricerca, oltre alle concerie italiane ed estere, vengono coinvolte anche le più grosse aziende chimiche come Lanxess, Basf, TFL, Stahl, Clariant ecc., che sperimentano nei loro laboratori di ricerca i nuovi prodotti chimici sulle macchine Gemata, che a loro volta vengono modificate ed adattate alle nuove esigenze.
  • Gemata è l’unica azienda del settore che mette a disposizione dei propri clienti un laboratorio dotato di macchine per la rifinizione delle pelli, tessuti e vetro piano per la ricerca e la realizzazione di nuovi prodotti con una dotazione di circa 800 differenti cilindri.
  • Gemata mette a disposizione dei propri clienti un servizio post vendita altamente qualificato e sempre pronto ad intervenire rapidamente in tutti i paesi del mondo.
Topstar

Fra i molti prodotti del settore pelle commercializzati con il marchio Gemata va evidenziata la rivoluzionaria macchina Topstar per rifinire le pelli intere per arredamento e carrozzeria auto di cui sono già stati venduti in tutto il mondo decine di esemplari.

Utilizzando la Topstar in sostituzione dei tradizionali sistemi di rifinizione a spruzzo si ottengono notevoli benefici economici e ambientali, migliorando nel contempo le qualità del prodotto finale:

  • 60% di risparmio di prodotto chimico che viene disperso nell’ambiente con i sistemi tradizionali;
  • 80% di risparmio di energia elettrica;
  • 75% di risparmio di acqua;
  • 95% di risparmio di aria compressa;
  • 100% di risparmio sui costi per lo smaltimento dei fanghi prodotti dalle sostanze chimiche usate.

L’ultima macchina innovativa introdotta sul mercato è la Starclean per l’eliminazione della polvere sulla superficie della pelle prima di essere rifinita. La Starclean si differenzia dalle attuali macchine depolveratrici per il basso consumo energetico e per l’elevata efficienza nell’eliminare la polvere e l’elettricità statica delle pelli.


Recentemente Gemata ha sviluppato una serie di macchine ed impianti innovativi per la smaltatura e la satinatura di vetro piano commercializzate con il marchio Rollmac.

Le nuove macchine Colorglass e Multiglass per verniciare vetri di spessore fino a 25 mm e con larghezza fino a 2600 mm si distinguono per alcune  innovative caratteristiche che le rendono uniche nel settore:

  • elevate quantità di prodotto chimico depositato con un unico passaggio fino a 300 micron senza lasciare tracce di prodotto sui bordi;
  • possibilità di montare fino a 3 diversi cilindri sia in acciaio sia in gomma, anche per creare effetti serigrafici;
  • rapido cambio articolo (meno di 15 min), senza spreco di prodotto chimico nel lavaggio.
Azienda

L’ultima novità nel settore vetro per soddisfare le richieste di verniciatura perimetrale è la bordatrice Glassline. Si tratta di un progetto totalmente nuovo basato sulle consolidate tecnologie di verniciatura con cilindro inciso in reverse.

Glassline nasce per rispondere ad un’esigenza del tutto particolare nei settori del vetro per edilizia e per l'arredamento, ossia la verniciatura di una fascia di dimensioni massime di 150 mm sui quattro lati della lastra. L’operazione avviene in quattro fasi con il ritorno e rotazione di 90° della lastra tra una fase e l’altra. Al completamento dei 4 passaggi di verniciatura la lastra viene inviata al forno per l’essicazione.