Rifinizione a spruzzo
  • stampa pagina
  • segnala

Spraystar EVO

Linea di rifinizione a spruzzo

Spraystar EVO

SPRAYSTAR EVO, è la nuova versione della cabina di spruzzatura mediante aerografi sviluppata da Gemata, costruita interamente in acciaio inox.

Le principali innovazioni tecnologiche sono l’albero distributore posto all’esterno della cabina di spruzzatura, la costruzione della struttura interamente in acciaio inox, il nuovo design con aperture e finestre laterali completamente estraibili.
Queste evoluzioni migliorano l’accessibilità degli operatori nelle fasi di manutenzione dell’albero distributore. La predisposizione di nuovi accessi alla cabina, tra i quali le finestre laterali che si aprono completamente, facilitano l’accessibilità alle pistole per la loro regolazione e manutenzione e diminuisce drasticamente i tempi di pulizia interna della cabina.

In dettaglio la SPRAYSTAR EVO si distingue per:
  • Struttura ottagonale costruita completamente in acciaio inox Aisi 304
  • Albero distributore innovativo posto al di sopra della cabina
  • Aumentata altezza di lavoro da 915 mm a 1.000 mm per aumentare l’inclinazione degli scivoli interni e migliorare il flusso dell’acqua nella cabina a velo d’acqua e la pulizia nelle cabine a secco
  • Apertura completa porte frontali per completa pulizia delle pistole e per pulizia interna della cabina
  • Possibilità di avere apertura posteriore della cabina verso lo scrubber per facilità di manutenzione
  • Finestre laterali completamente estraibili per facilitare la pulizia dei vetri
  • Supporti degli aerografi completamente in acciaio inox aggiustabili in altezza

SPRAYSTAR EVO è disponibile con luce di lavoro utile di 1800, 2200, 2600, 3000, 3400 e 3800 mm sia nella versione a secco che a velo d'acqua. La cabina viene fornita con un'ampia gamma di tunnel di essiccazione ad alta efficienza. A seconda delle diverse esigenze produttive possono essere di tipo convettivo, alimentati a vapore, ad acqua surriscaldata, a gas, ad olio diatermico, o del tipo statico ad irraggiamento con elementi all'infrarosso a bassa frequenza alimentati elettricamente. Alla fine del tunnel di essiccazione, prima dell'accatastamento automatico delle pelli mediante il COMSTACK, può essere installata una cella frigorifera CHILLER ad umidità controllata, completa di radiatore e unità moto-condensante, oppure una unità standard di raffreddamento a semplice ventilazione.